Progetto 2015 - Vecchio scorcio di Catania

Parte 1 - Creazione borgata siciliana con nuove tecnihe

Il presepe 2014 - tutorial

Come creare un presepe con fogli di polistirene

Il carcere di Sant'Agata

Vi racconto cosa ho visto - Rappresentazione di Sant'Agata al carcere

Presepe 2013 - Dono a Laura Salafia

Il presepe 2013 esposto presso il ccomune di Pedara donato a Laura Salafia

31 dic 2009

Ultimi Lavori...... ( regali di Natale ) - Buon anno a tutti!!!!!!



Questo e' l'ultimo post dell'anno, dove voglio augurare a tutti i miei amici di blog un felice anno nuovo!

Vi lascio con alcuni link delle mie tegole e ultime foto di tre tegole fatte a Natale, senza storie, senza riferimenti!!!!

Per il 2010 sto iniziando a pensare veramente a cambiare qualcosa nelle mie creazioni.... ma sempre con riferimento alla mia bella Sicilia!!!! Anche qualche progetto che, forse, mi permettera' di farmi conoscere di piu'!!!

Grazie a tutti ......... Ci rivediamo nel 2010!!!!



Ecco alcuni link delle mie tegole:

1 - A Putia
2 - Frutta e' Viddura
3 - A seggia
4 - U Putticatu
5 - Nta' na Vanedda

10 dic 2009

A Putia ( l'osteria ) - Brucia la luna!!!!


Quelle parole, quella voce arrivavano ogni volta dritte al cuore! Era forte la voglia di uscire, affacciarsi e gridare al mondo intero quanto lo amava! ma sapeva gia', che se ancora una volta l'avesse fatto, il padre l'avrebbe mandata via di casa! ....Non sapeva,che se l'avesse fatto, avrebbe  dato un senso alla sua vita perchè l'errore più grande è RINUNCIARE!!!!.......Nascondersi, dietro quelle persiane, era l'unica soluzione per Maria,  gioire ancora di quel canto che arrivava dritto al cuore.
E cosi' anche stavolta, Alfio si fermo', ma non vedendola affacciarsi, canto' di rabbia e d'amuri.... nella speranza di intravedere lei, la ragazza di milli BIDDIZZI ( mille bellezze ) cosi' raccontava ai compaesani, e tra un bicchiere di vino ed un altro ancora  cercava i suoi occhi, il suo dolce viso......:


Brucia la luna n'cielu              -   Brucia la luna in cielo 

E ju bruciu d'amuri                      e io brucio d'amore
Focu ca si consuma                    fuoco che si consuma
Comu lu me cori                         come il mio cuore
L'anima chianci                           l'anima piange
Addulurata                                  addolorata
Non si da paci                             Non si da pace
Ma cchi mala nuttata                   Ma che mala notte
Lu tempu passa                          il tempo passa
Ma non agghiorna                       ma non diventa giorno
Non c'e mai suli                          non c'e' mai sole
S'idda non torna                        se lei non torna
Brucia la terra mia                     brucia la terra mia
E abbrucia lu me cori                e brucia il mio cuore
Cchi siti d'acqua idda                che sete d'acqua lei
E ju siti d'amuri                         e io sete d'amore
Acu la cantu                             a chi la canto
La me canzuni                          la mia canzone
Si no c'e nuddu                        se non c'e' nessuno
Ca s'a affacia                           che si affaccia
A lu barcuni                             al balcone
Brucia la luna n'cielu                 Brucia la luna in cielo
E ju bruciu d'amuri                   e io brucio d'amore
Focu ca si consuma                  fuoco che si consuma
Comu lu me cori                      come il mio cuore

IL Titolo : "A Putia" osteria in italiano possiamo paragonarla al nostro bar di oggi, certo non c'era il caffe' o la colazione dei tempi nostri, ma un bel bicchiere di vino ed un buon piatto andavano pure bene. Sicuramente la gente che la frequentava non era molto tranquilla, si vedeva spesso uscire persone ubriache, qualche rissa davanti alla porta, ma rientrava nella normalita'.
In questo caso la mia " PUTIA"  si trovava in un piccolo paese etneo, oggi un fiorente comune, Pedara. La Via Ara di Giove, oggi Corso, era una strada molto frequentata da tutte quelle persone che salendo da Catania o da altri paesi vicini andavano a vendemmiare tra le campagne limitrofe del posto.




E questa e' la versione cantata da kaballa':






Spero che sia stato tutto di Vs piacimento, grazie mille a chiunque e' passato in questo blog anche senza lasciare commenti!!! Grazie mille a  tutti quelli che mi seguono e mi sostengono!!!!